Cammino delle Pievi in Carnia

Cammino delle Pievi in Carnia, Tolmezzo - opiniones y fotos

Cammino delle Pievi in Carnia
4
Acerca de
Duración sugerida
Más de 3 horas
Sugiere ediciones para mejorar lo que mostramos.
Mejorar este perfil

4.0
2 opiniones
Excelente
0
Muy bueno
2
Promedio
0
Mala
0
Horrible
0

VI.C.I. Viaggiare con interesse
Provincia de Florencia, Italia444 aportes
Sarebbe stupendo...se fossero aperte
ago. de 2019
Lanciato anni fa era ed è una idea bellissima.Pievi veramente belle,un patrimonio carnico,friulano,italiano ed internazionale.Peccato che piu di metà risultino chiuse....non voglio commentare oltre
Escrita el 27 de agosto de 2019
Esta opinión es la opinión subjetiva de un miembro de Tripadvisor, no de TripAdvisor LLC.

Daniele B
Udine, Italia7.954 aportes
Pievi e natura
jun. de 2018 • Pareja
Il Cammino delle Pievi in Carnia è costituito di fatto da un percorso ad anello, di circa 200 km, suddiviso in 20 tappe da percorrere a piedi; esso sembra sia ispirato al più celebre cammino di Santiago di Compostela, e come tale è rivolto principalmente, ma non solo, ai pellegrini che, percorrendolo, toccano le numerose pievi che lo costellano, soprattutto nella sua parte iniziale, piene di fascino e di suggestione.
Il Cammino delle Pievi parte da Imponzo, paesino poco distante da Tolmezzo, per finire a Zuglio; il percorso si snoda attraversando vallate ed alture delle Prealpi e Alpi Carniche, toccando suggestivi paesini di montagna, ma soprattutto le Pievi storiche, luoghi di silenzio e meditazione, trasudanti sacralità, testimoni di anni di storia cui hanno assistito dalla sommità delle alture sulle quali sono collocate.
Testimone e compagna fedele di chi percorre il Cammino delle Pievi è certamente la natura; boschi, torrenti, vallate, con la cornice delle montagne che si stagliano tutto attorno.
Noi abbiamo percorso la prima tappa, che da Imponzo di Tolmezzo conduce alla Pieve di San Floriano e quindi al paese di Illegio; il sentiero parte da Casa Emmaus (ove si può parcheggiare), raggiunge il cimitero poco distante, e da qui si inerpica sulle alture, salendo con regolarità, superando un dislivello di circa 360 m.
Il sentiero è ben tracciato, con i segnavie del Cai ed i logo del Cammino ben visibili; basta tenere gli occhi vigili e non ci si perderà. La salita costante attraversa un bosco misto che consente di camminare quasi completamente all’ombra; il terreno è alquanto accidentato e talvolta piuttosto umido, per cui bisogna fare attenzione.
La vegetazione lussureggiante invita a diverse soste, per ammirare i grossi tronchi ricoperti di muschio e lo spettacolo mai scontato della natura.
Dopo un tempo che dipende dal grado di allenamento del singolo, si raggiunge la base dell’altura sulla quale si trova la Pieve di San Floriano; con un ultimo sforzo si arriva alla Pieve, girando attorno alla quale si può godere di un panorama a 360° che abbraccia monti, vallate, corsi d’acqua e centri abitati. Sfortunatamente, in occasione della nostra visita, la Pieve era chiusa e non abbiamo potuto visitarne gli interni, limitandoci ad ammirarla dal di fuori.
Dalla Pieve di San Floriano si riparte, percorrendo un sentiero in discesa, che, divenuto mulattiera, raggiunge il paese di Illegio; per tornare al punto di partenza, si percorre il cammino in senso inverso.
Ad Illegio vale la pena di prevedere una sosta, per una visita alla mostra “Padri e figli”, che si tiene alla Casa delle Esposizioni e durerà fino al 7 ottobre 2018.
Escrita el 12 de junio de 2018
Esta opinión es la opinión subjetiva de un miembro de Tripadvisor, no de TripAdvisor LLC.
¿Falta algo o hay algo incorrecto?
Sugiere ediciones para mejorar lo que mostramos.
Mejorar este perfil