Chiesa di San Pietro Celestino

Chiesa di San Pietro Celestino, San Pio delle Camere

Chiesa di San Pietro Celestino
4
Lugares históricos • Iglesias y catedrales
Leer más

4.0
5 opiniones
Excelente
2
Muy bueno
1
Promedio
2
Mala
0
Horrible
0

claudio d
Viterbo, Italia23.429 aportes
oct. de 2021
La chiesa principale del paese (peraltro l’unica che ho incontrato girovagando per il suo centro storico) ha origini medievali ma fu ricostruita completamente in periodo rinascimentale, subendo poi modifiche in stile barocco nei secoli successivi; l’attuale facciata nel classico stile delle chiese barocche è stata però ultimata solo alla fine dell’800 (a qualche anno prima risale il campanile) e vi si accede con una breve scalinata che conduce ad uno stretto sagrato: si presenta a 2 ordini di cui il secondo più piccolo. Il primo ordine è movimentato da sei lesene con capitelli ionici e vi si aprono 3 portali (sopra i due laterali sono delle lapidi di tipo “militare” e più sopra ancora cornici con bassorilievi floreali in stucco; sul timpano del portale centrale è riprodotto un angioletto, sempre in stucco); il secondo ordine ha un finestrone centrale (con uno stemma sopra all’architrave), affiancato da due lesene con capitelli compositi per lato, un timpano triangolare con un bassorilievo in stucco all’interno e infine, alle estremità, le statue della Madonna e di San Pietro Celestino.
Nel complesso una facciata piacevole, evidentemente oggetto di un recente restauro, ma nulla di originale o particolarmente interessante. Non ho potuto vedere l’interno perché, ahimé, trovata chiusa.
Escrita el 21 de noviembre de 2021
Esta opinión es la opinión subjetiva de un miembro de Tripadvisor, no de TripAdvisor LLC.

Marco D
L'Aquila, Italia47 aportes
abr. de 2017 • Familia
Stavo facendo una gita in moto e mi sono fermato per caso a San Pio delle Camere e mi sono imbattuto in questa chiesa. Cercate le informazioni sul web ho trovato scritto :"Fu ricostruita intorno al 1560, e dedicata a papa Celestino V, che compì il viaggio attraverso il tratturo per raggiungere L'Aquila. La pianta è a croce latina con architettura in stile rinascimentale e barocco. L'interno è decorato da affreschi che mostrano scene di vita di Celestino." Vale la pena di una visita veloce e senza impegno ;-)
Escrita el 26 de julio de 2017
Esta opinión es la opinión subjetiva de un miembro de Tripadvisor, no de TripAdvisor LLC.

Federico Giardino
L'Aquila, Italia82 aportes
jun. de 2016
Chiesa da ammirare una volta giunti in paese. All'esterno, precisamente nel muro posteriore si leggono con chiarezza le tre diverse fasi della sua formazione, in quanto è stata edificata, riedificata e ampliata nel corso dei secoli. Molti dipinti e affreschi al suo interno da poter osservare per chi ha un minimo di conoscenza artistica.
Escrita el 28 de agosto de 2016
Esta opinión es la opinión subjetiva de un miembro de Tripadvisor, no de TripAdvisor LLC.

Danilo M
L'Aquila, Italia1.635 aportes
ago. de 2016 • Amigos
La Chiesa di San Pietro Celestino fu distrutta da Braccio da Montone e riedificata nella prima metà del 1500 ed ampliata ai primi del 1600; nel muro posteriore si leggono con chiarezza le tre diverse fasi della sua formazione. L'attuale chiesa, in sobrio stile barocco, è a tre navate con colonne massicce e quadrate in muratura. Le rifiniture sono state fatte a tappe successive; le corniciature, tipiche dello stile barocco, sono a stucco e ben tirate. La volta è dipinta ed i quattro quadri riassumono la storia di San Celestino V. Nel primo, vicino all'ingresso, le virtù della fede e della penitenza esortano il monaco Pietro del Morrone ad accettare la tiara; il secondo raffigura la Santissima Vergine, di cui San Pietro Celestino era devotissimo; il terzo presenta il Santo nella gloria del Cielo; il quarto, riporta lo stemma del patrono. Il campanile fu portato a termine nel 1889, la facciata invece fu completata nel 1899 dai fratelli Feneziani i quali vi apposero l'iscrizione "A San Pietro Celestino P.M. è dedicato questo tempio - la sua facciata fu costruita e decorata dai fratelli Feneziani nel 1899". Le pareti di fondo, quella d'ingresso e quella dell'altare, sono state manomesse e restaurate, cossichè si presentano di stile moderno, diverso dall'originale. Sulla parete posteriore era appoggiato un grandioso altare di cui si conservano blocchi enormi in pietra non levigata. Alla parete anteriore, invece, sopra la bussola d'ingresso sorretto da un palchettone, che poggiava su due colonne di legno, era addossato l'organo che poi è stato eliminato. Vi sono otto altari di cui sei laterali più uno centrale ed uno nell'Oratorio. Un altare fu demolito per far posto al battistero che prima era in fondo alla chiesa; l'attuale è in legno. Si possono ammirare in chiesa: un dipinto di Paolo Cardoni, pittore aquilano del Cinquecento; un quadro di Domenico Albertino datato al 1600 ed un dipinto di ignoto più recente. In sacrestia poi, a sinistra di chi entra, si conserva uno stupendo affresco che raffigura la Madonna col Bambino in braccio sotto un grazioso baldacchino datato al 1566. La parrocchia possiede oltre dieci statue di buona fattura e una preziosa croce d'argento della scuola di Guardiagrele, un calice d'oro ed un bellissimo reliquiario intarsiato. ( cit. Sito istituzionale )
Escrita el 20 de agosto de 2016
Esta opinión es la opinión subjetiva de un miembro de Tripadvisor, no de TripAdvisor LLC.

472virgilio
Roma, Italia415 aportes
jul. de 2016 • Solitario
Adiacente al Duomo, piccola chiesa da visitare, dove ci sono le reliquie di San Clementino V. La chiesa è visitabile gratuitamente.
Escrita el 28 de julio de 2016
Esta opinión es la opinión subjetiva de un miembro de Tripadvisor, no de TripAdvisor LLC.
¿Falta algo o hay algo incorrecto?
Sugiere ediciones para mejorar lo que mostramos.
Mejorar este perfil
Preguntas frecuentes sobre Chiesa di San Pietro Celestino